Giovedì 17 ottobre 2019

dalle ore 18.30

gruppo di scrittura femminista collettiva

Essere libere.

Pratiche di vita quotidiana:

L’indipendenza economica

Dopo la pausa estiva, proseguono gli incontri di riflessione politica a partire dall’esperienza personale e collettiva che svilupperanno i temi emersi dal pensiero e dalla pratica della giustizia femminista.

Da quanto è emerso riflettendo sulla giustizia e le ingiustizie sono emerse soprattutto indicazioni su come rispondere all’ ingiustizia congenita del sistema patriarcale in cui viviamo, su come sottrarsi a certe dinamiche guadagnando libertà. La parola che più è venuta fuori durante questi mesi è quella di ‘libertà’ con riferimento a tutte quelle pratiche della vita quotidiana che la rendono realizzabile e che hanno a che vedere con la vita personale e relazionale della vita di tutte le donne.

L’ingiustizia più grande è quella che ci colpisce esattamente nel nostro poter essere libere.
Ma cosa significa essere libere? E’ sulla possibilità di dare una risposta ‘di vita’, concreta, ‘di pratiche’ che secondo noi si situa l’aspetto decisivo del nostro percorso: la libertà come il risultato possibile di una serie di pratiche che ci rendono più libere, meno soggette alle ingiustizie. La libertà come qualcosa in divenire che possiamo rendere possibile grazie ad azioni che mettiamo in campo nella nostra vita quotidiana. Qualcosa di molto concreto, di quotidiano che indica a tutte qual è la strada possibile per la libertà.

Quali pratiche possiamo mettere in atto per essere più libere?

Il progetto svilupperà i seguenti temi:

Pratica dell’ amicizia
Pratica della solitudine
Pratica dell’indipendenza economica
Pratica della consapevolezza
Pratica dell’attenzione
Pratica dell’autostima

La violenza e l’ingiustizia che colpisce le donne impedisce nei fatti  queste possibilità pratiche di essere più libere: viene impedita la possibilità di avere amiche, di essere indipendenti economicamente, viene minata l’ autostima, viene impedita la solitudine (la presenza ossessiva del partner).

Nel primo incontro discuteremo e rifletteremo sul tema dell’indipendenza economica a cui verranno dedicati due incontri: nel primo incontro faremo una riflessione collettiva a partire dalle esperienze personali di ciascuna su cosa ha significato nella nostra vita essere o non essere indipendenti economicamente. Chi vorrà potrà scrivere a casa il suo contributo (in modo anche poi, nella fase finale del progetto di avere già un testo) chi invece preferirà potrà anche semplicemente raccontare (prenderemo appunti e registreremo gli incontri). Chi avrà anche letture – di qualsiasi natura, narrative o saggistiche- da proporre le potrà inviare (tra le letture,  il capitolo due de Le tre ghinee, una riflessione di Virginia Woolf su quanto l’indipendenza economica sia non solo esssenziale, ma vitale per le donne).