L’anfora di Hushang Moradi Kermani – ANNULLATO

Venerdì 27 marzo 2020

ore 18.00

Presentazione di

“L’anfora”

di Hushang Moradi Kermani

a cura di

Daniela Meneghini

illustrazioni di

Chiara Peruffo

Introduce

Antonella Cunico

Un giovane maestro, assegnato alla scuola di un villaggio, si trova alle prese con un problema semplice ma di imprevedibile e complessa soluzione: la vecchia anfora della scuola, da cui i bambini bevevano durante la ricreazione, si è rotta e questo fatto, in apparenza modesto, coinvolgerà tutti gli abitanti in un’appassionante e sorprendente ricerca della soluzione più efficace. Un’incredibile e ironica varietà di sviluppi narrativi coinvolge il lettore dalla prima all’ultima pagina, il fantastico si mescola al reale, la semplicità alla poesia, la scrittura alla vita.

Hushang Moradi Kermani, nato nel 1944 a Sirch, un villaggio della regione di Kerman, è riconosciuto come uno dei maggiori scrittori iraniani contemporanei. Allevato dai nonni dopo la morte della madre, ricevette un’educazione ricca di narrazioni popolari e di letture classiche, grazie ai nonni e allo zio che era il maestro del villaggio e il cui personaggio non è certo estraneo al maestro del racconto dell’Anfora. Dopo la scuola secondaria, frequentò l’Accademia di Arte Drammatica a Tehran e successivamente conseguì la laurea in lingua inglese. Dopo gli studi, lavorò alla radio per poi dedicarsi quasi esclusivamente alla scrittura.

Daniela Meneghini insegna lingua e letteratura persiana presso l’università Ca’ Foscari di Venezia. E’ autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e di diverse traduzioni fra cui la prima versione integrale del famoso poema Khosrow e Shirin di Nezami Ganjavi (1141-1209), il più importante ‘storia d’amore’ della letteratura persiana classica.

Chiara Peruffo è laureata in storia dell’arte: bibliotecaria e allieva della Scuola Internazionale d’illustrazione di Sarmede, collabora come illustratrice a varie pubblicazioni.

Antonella Cunico, ex insegnante e formatrice sulla differenza di genere, è nata e vive a Vicenza, dove è stata tra le fondatrici dell’associazione Donna chiama Donna. Ha lavorato per la Scuola di Specializzazione per la formazione degli insegnanti del Veneto, tenendo laboratori sulla scrittura delle donne. nel 2009 ha fondato con altre l’associazione femminileplurale, promuovendo iniziative sul pensiero e sulle pratiche politiche delle donne. Consulente in ricerca didattica e formativa, ha recentemente partecipato alla stesura del volume collettaneo L’Ecofemminismo in Italia, le radici di una rivoluzione necessaria, Il Poligrafo, 2017.

Ingresso libero.