Le carte parlanti: laboratorio teorico-pratico sui tarocchi

Domenica 16 febbraio 2020

dalle 10 alle 14, dalle 15 alle 17

Le carte parlanti.

Laboratorio teorico-pratico sui tarocchi

tenuto da

Daniele Palmieri

 

Le carte parlanti è il titolo di un libro di Piero Aretino che, anticipando l’intuizione di Calvino, fu il primo a dar voce a un mazzo di Tarocchi per raccontare la fitta trama di storie che lega ogni essere umano in un unico racconto.” Le carte parlanti: come leggere le storie narrate dai Tarocchi” si pone come obiettivo quello di lasciarsi alle spalle la cartomanzia classica, in favore di un nuovo (ma,in realtà, antico) approccio nei confronti del simbolismo dei Tarocchi, basato non più sulla lettura del futuro ma sulla capacità di riconoscere le storie narrate dall’accostamento tra le carte. Attraverso la storiae l’evoluzione simbolica del Tarocco e il confronto incrociato tra i diversi mazzi, impareremo a conoscere il significato e la simbologia delle carte, l’alfabeto per imparare a comprendere le novelle narrate dagli arcani. Poiché i Tarocchi altro non sono che un sofisticato sistema di simboli che, combinati tra loro, sono in grado di raccontare tutte le storie; e, tra esse, anche la nostra. Durante il laboratorio Daniele leggerà i tarocchi alle partecipanti dando dimostrazione pratica di lettura.

Costo laboratorio 50,00 euro (riservato ai soci Virginia Woolf, costo tessera 2020, 20, 00 euro) per iscrizioni è sufficiente inviare una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com con oggetto”Conferma corso Le carte parlanti”.

Daniele Palmieri è uno scrittore dagli interessi eclettici, che spaziano tra letteratura, filosofia, poesia, scienze, religione ed esoterismo. Ha pubblicato diversi libri di saggistica, narrativa e poesia. Tra le sue pubblicazioni: “La tranquillità interiore”, “Vivere etico”, “La filosofia è una cosa da folli”, “Autarchia spirituale”. Con Magazzini Salani ha invece pubblicato il romanzo “Diario di un cinico gatto”. Ha curato opere di autori classici come Epitteto, Agrippa, De Castro, Varchi e Tarchetti e gestisce il portale di filosofia Nero d’inchiostro.