Psicoanaliste, il piacere di pensare

Sabato 2 aprile ore 18.00

Presentazione di

Psicoanaliste, il piacere di pensare

Patrizia Cupelloni

Fausta Ferraro

Chiara Cattelan

Ne discutono con

Marco La Scala

Francesco Sinatora

L’idea di questo libro, dice la curatrice nella prefazione, “nasce dal desiderio di valorizzare e diffondere il contributo teorico-clinico di alcune psicoanaliste entrate a pieno titolo nella storia della psicoanalisi”. Lou A. Salomé, Melanie Klein, Sabina Spielrein, Anna Freud, Margaret Mahler, Paula Heimann,Marion Milner, Margaret Little, Frances Tustin, Piera Aulagner, Janine Chasseguet—Smirgel, Joyce Mc Dougall. In questa raccolta di saggi queste dodici grandissime donne della storia della psicoanalisi vengono lette ed interpretate da altrettante psicoanaliste di oggi, in una riflessione che non si ferma al passato ma si muove tra riflessione storica e pensiero dell’attualità.
Questo lavoro presenta scritture psicoanalitiche di donne lette da donne psicoanaliste senza caratterizzarsi come psicoanalisi al femminile né come psicoanalisi del femminile. La chiave interpretativa fa emergere dietro l’opera la persona, e dentro l’opera il riflesso di dinamiche interne profonde correlate alle vicissitudini esistenziali di ognuna. Le interpreti, presentando il pensiero della autrice prescelta, tracciano un profilo in cui l’una prende energia dall’altra in una vitalizzazione reciproca.

Patrizia Cupelloni, psicoanalista con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana (PSI), vive e lavora a Roma. Autrice di numerosi articoli e saggi, tra i quali ricordiamo La ferita dello sguardo (Franco Angeli, 2000), Genealogia e formazione dell’apparato psichico (Franco Angeli, 2007), Generi e generazioni (Franco Angeli, 2008), L’impronta del trauma (Franco Angeli, 2009).

Fausta Ferraro, psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana, svolge attività di insegnamento e di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Relazionali dell’Università Federico II di Napoli. I suoi più recenti contributi attengono alle aree tematiche della psicosessualità, del trauma e del counseling in una prospettiva psicoanalitica. È coautrice del volume a più voci Analisi curabile e incurabile, FrancoAngeli 2000.

Chiara Cattelan, pediatra, psichiatra infantile, psicoanalista membro ordinario della SPI, svolge attività clinica e di insegnamento presso il Dipartimento di Pediatria dell’Università di Padova. E’ autrice di diversi lavori su riviste nazionali e internazionali.

Marco La Scala, medico, psichiatra, neuropsichiatra infantile, psicoanalista membro ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana e dell’IPA. È stato presidente del Centro Veneto di Psicoanalisi e responsabile del Servizio di Consultazione Clinica. Coautore dei libri: Corpo-mente e relazione (Dunod, 1998); Impasse in psicoanalisi e patologie narcisistiche (Dunod, 1998); Pensare per immagini (Monografia Rivista di Psicoanalisi, 2005). Cocuratore e coautore dei libri: La nascita della rappresentazione tra lutto e nostalgia (Borla, 2001); Il lavoro psicoanalitico sul limite (FrancoAngeli, 2008); Le fonti dello psichico (Borla, 2009)

Francesco Sinatora, laureato in psicologia clinica a pieni voti con lode presso l’Università degli Studi di Padova ha conseguito nel 2012 la specializzazione in psicoterapia psico-socio-analitica. Tra le sue principali aree di ricerca vi è lo studio delle organizzazioni e dei processi di gruppo nonché l’attività di counseling, consulenze al ruolo professionale, interventi su istituzioni, gruppi e individui. Dal 2007 ha svolto numerose esperienze lavorative come educatore e formatore presso importanti Enti pubblici e privati, oltre aver collaborato a numerose pubblicazioni tra cui Cambiamento atteso e cambiamento percepito nella prospettiva gruppale.

A concludere un piccolo aperitivo…