Bur

La bastarda di Istanbul

Istanbul non è una città, è una grande nave. Una nave dalla rotta incerta su cui da secoli si alternano passeggeri di ogni provenienza, colore, religione. Lo scopre Armanoush, giovane americana in cerca nelle proprie radici armene in Turchia. E lo sa bene chi a Istanbul ci vive, come Asya, diciannove anni, una grande e colorata famiglia di donne alle spalle, e un vuoto al posto del padre. Quando Asya e Armanoush si conoscono, il loro è l’incontro di due mondi che la storia ha visto scontrarsi con esiti terribili: la ragazza turca e la ragazza armena diventano amiche, scoprono insieme il segreto che lega il passato delle loro famiglie e fanno i conti con la storia comune dei loro popoli. Elif Shafak, nuova protagonista della letteratura turca, affronta un tema ancora scottante: quel buco nero nella coscienza del suo paese che è la questione armena. Simbolo di una Turchia che ha il coraggio di guardarsi dentro e di raccontare le proprie contraddizioni.

Recensione del libro

Un romanzo bellissimo e ben scritto, avvincente, drammatico. La “bastarda” è Asya, una ragazza turca che vive in una famiglia di sole donne (mamma, zie, nonna ecc.) e il più grande segreto della sua vita non lo conosce: è figlia e frutto di una violenza sessuale che lo zio Mustafa, ha compiuto su sua sorella quand’erano ragazzini. Da allora Mustafa vive lontano, negli Stati Uniti. Per proteggere sua figlia ma in definitiva tutta la sua famiglia, la madre di Asya – la bellissima e ribelle Zeliha – non ha mai rivelato la verità. Le donne della famiglia di Asya sono personaggi ben tratteggiati, comici e drammatici, irresistibili: c’è la zia veggente, quella un po’ suonata che cambia continuamente pettinatura, quella morigerata e repressa, la nonna Petite-Me poco lucida ma amorevole.
Intanto dagli Stati Uniti arriva a Istanbul e in famiglia la figliastra dello zio, Armanoush (detta Amy): la madre Rose, americana, l’ha avuta con un uomo armeno dal quale ha poi divorziato, per legarsi a Mustafa. Anche Amy è ignara del segreto di famiglia, cioè che suo zio è in realtà suo padre. L’incontro di queste due giovani donne è anche un’occasione per parlare del genocidio degli armeni da parte dei turchi.
Incantevole, bellissimo, un romanzone familiare da consigliare a tutti coloro che amano intrecci potenti e bella scrittura.

Dettagli prodotto

  • Collana : n/d
  • Lingua : Italiano
  • Anno : 2009
  • Pagine : 388
  • Formato : Tascabile
  • Prezzo € : n/d
  • Codice ISBN : 978-8817064095

info autrice / autore

Shafak Elif

Elif Şafak, trascritto anche come Elif Shafak, è una scrittrice turca. Ha pubblicato romanzi scritti in turco e in inglese ed è l'autrice più venduta in Turchia. Le sue opere sono tradotte in più di trenta lingue.