Recensione del libro

Alice Allevi è specializzanda in un istituto di medicina legale romano.

Tacciata di svogliatezza dai suoi superiori e snobbata dai compagni di lavoro, passa le sue giornate nel claustrofobico ambiente dell’istituto di medicina legale, tra colleghi arrivisti e megalomani luminari.

Al termine di una tediosa serata tra medici viene inaspettatamente convocata dal suo capo per un sopralluogo in una scena del crimine. Di fronte al corpo esanime di una ragazza, la protagonista non reagisce con quella freddezza e quell’ aplomb che ci aspetteremmo da un medico legale che si rispetti. Ma questo perché Alice Allevi non lo è, almeno non come li vediamo descritti nei gialli tradizionali e nelle serie TV. Alice è infatti goffa, impacciata e sprovveduta. Tutte qualità che la rendono irresistibilmente simpatica. Senz’altro meno scafata delle sue colleghe, che in modi più o meno leciti riescono a scavalcarla.

Dopo essere stata sollevata dall’ incarico, la protagonista darà inizio alla sua personale battaglia per risolvere il caso. Attraverso un’indagine parallela e illegale. Ma non sarà così semplice, nonostante sia mossa dall’ amore per la verità e per il proprio riscatto personale dinnanzi a chi non perde occasione di schernirla portandola a dubitare seriamente delle proprie capacità. Ma la nostra Alice è proprio un bel tipo, testarda e caparbia, e non si fermerà finchè non avrà sbrogliato l’intera matassa…

Alice Allevi è un’eroina della porta accanto con la quale tutti possono immedesimarsi. Un’adorabile Bridget Jones della medicina legale cui sarà difficile non affezionarsi.

Nonostante la copertina, a nostro avviso non troppo azzeccata, “L’allieva” non è un thriller bensì un bel giallo leggero e coinvolgente, nel quale le indagini, spesso sopra le righe, della protagonista si intrecciano con le sue vicende personali.

Dettagli prodotto

  • Collana :
  • Lingua :
  • Anno : 2011
  • Pagine : 374
  • Formato :
  • Prezzo € : 18,60
  • Codice ISBN : 9788830429970

info autrice / autore

Alessia Gazzola

Alessia Gazzola, medico chirurgo specialista in medicina legale, è nata nel 1982 a Messina. Ha esordito nella narrativa con il romanzo L’allieva (Longanesi 2011), che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano, e a quello dei principali Paesi europei dove è uscito, un nuovo e irresistibile personaggio: Alice Allevi. Alice è ancora al centro dei romanzi Un segreto non è per sempre (2012), Le ossa della principessa (2014) e Una lunga estate crudele (2015). Sindrome da cuore in sospeso è il prequel dell’Allieva, dove si racconta in che modo Alice si sia avvicinata alla medicina legale. I romanzi con protagonista Alice Allevi saranno presto una serie tv.