L’ora di Agathe

Categoria:

Recensione del libro

Con una scrittura apparentemente semplice e un plot dichiarato fin dalla prima pagina (uno psicanalista senza amici, scapolo, fa il conto alla rovescia con precisione maniacale delle ore di colloqui che lo separano dalla pensione) si innesca una sofisticata trama pluriforme che con un linguaggio elementare (universale) ci instrada in una vivace educazione sentimentale e in una sincera osservazione del tempo che passa. Attraverso capitoli brevi (quasi annotazioni diaristiche) prende l’avvio la vicenda principale che ci fa vedere, di riflesso, sul mobilio del suo studio, la persona che era, ‘l’ardore che lo aveva sorretto nello studio di quei tanti volumi che ora gli sembrano solo degli ingombri da spolverare e che fungono da sponda di sicurezza ai pazienti, in genere otto al giorno, quattro dinanzi alla colazione, quattro dopo. Lo studio del personaggio viene condotto con metodica precisione registrando anche i cinque pasti settimanali che l’uomo consuma, non serve neanche dirlo, nel consueto locale a due passi dallo studio. Coprotagonista della vicenda Madame Surrugue, assistente dell’uomo (che rimarrà senza nome per tutta la storia, quasi forse a dichiarare le intenzioni della Bomann che ha parlato di tutti noi) che lo aspetta ogni mattina per dargli le cartelle della giornata: sarà lei, insieme ad Agathe, la nuova paziente, a segnare la svolta del personaggio verso un cambio di prospettiva. Ancora un ritmo numerale progressivo – la prima ora di Agathe; la seconda ora della nuova paziente Agathe e così via – conclamano la traiettoria del cambiamento, irreversibile, dell’uomo nuovo che scorgiamo alla fine.

Dettagli prodotto

  • Collana : Narrativa
  • Lingua :
  • Anno : 2019
  • Pagine : 160
  • Formato :
  • Prezzo € : 15,00
  • Codice ISBN : 9788870914979

info autrice / autore

Bomann Anne Cathrine

è una scrittrice, poetessa e psicologa danese. Vive a Copenaghen con il fidanzato filosofo e il loro cane Camus. È stata 12 volte campionessa danese di ping-pong e ha giocato diverse stagioni all’estero. L’ora di Agathe è il suo romanzo d’esordio, un caso editoriale alla London Book Fair, in corso di traduzione in quindici paesi.