Vivianne Élisabeth Fauville

In una stanza disperatamente vuota una donna culla su una sedia a dondolo una bambina di pochi mesi. Ha l’impressione di avere commesso qualcosa di terribile, ma non ne è certa, tutti i suoi ricordi sono sfocati. Contempla la piccola quasi si aspettasse da lei una risposta, una rivelazione. Poi, un bagliore: ha quarantadue anni e ha abbandonato il bel marito che l’ha lasciata per un’altra e lei si è rintanata lì, in un appartamento spoglio, in un quartiere popolato di bazar orientali dov’è una straniera. Di quel che è stata – ambiziosa direttrice della comunicazione con ufficio a due passi dagli Champs-Élysées, moglie e figlia devota – non le resta che un nome, Viviane Élisabeth Fauville, regale e fragile relitto di un’esistenza inappuntabile, della scrupolosa obbedienza alle leggi dell’abitudine e della necessità. Sorretto da una scrittura secca e minuziosa, capace di farci vivere dall’interno il frantumarsi di una personalità, Viviane Élisabeth Fauville è un noir che non dà tregua e insieme il ritratto, sconcertante, di una donna che si libera della sua fallace identità come si appende un abito a una gruccia, che accoglie la follia e la deriva come unica via di salvezza.

Recensione del libro

Un bellissimo noir ambientato a Parigi e con protagonista una donna e il suo percorso introspettivo. Un rapporto coniugale alla deriva, un percorso psicanalitico fallimentare, una figlia piccolissima che diviene l’ancora di salvezza alla banale realtà quotidiana e un omicidio. Scritto meravigliosamente e con originalità (in ogni capitolo si modifica il punto di vista della narrazione: in prima persona, in seconda persona o in terza).

Dettagli prodotto

  • Collana : n/d
  • Lingua : Italiano
  • Anno : 2014
  • Pagine : 129
  • Formato : Tascabile
  • Prezzo € : n/d
  • Codice ISBN : 9788845928628

info autrice / autore

Julia Deck

Julia Deck è nata il 1974 a Parigi. Dopo studi letterari alla Sorbona, si trasferisce a New York dove lavora per alcune case editrici. Nel 2005 lascia il suo lavoro per dedicarsi interamente alla scrittura. Nel 2012, pubblica il suo primo libro Viviane Elisabeth Fauville con la casa editrice Editions de minuit. È stata una delle rivelazioni della rentrée littéraire 2012.