Incontri ed eventi

Restate sempre aggiornati sugli appuntamenti in libreria!


Ago
25
mar
Colette – incontro di agosto su zoom
Ago 25@20:30–22:30
Colette - incontro di agosto su zoom

Martedì 25 agosto 2020

ore 20.30

Colette, gruppo di lettura

si incontra su zoom

per

Margaret Atwood

L’uovo di Barbablù

 

Incontro mensile del gruppo di lettura di Lìbrati su Zoom. Leggeremo Margaret Atwood, L’uovo di Barbablù. Qui la quarta:

Una fine che si approssima e di cui si intravedono le crepe nella parete, questo è l’incombente senso di minaccia e l’anticipo di liberazione che si deve provare dentro un uovo, un guscio protettivo e autosufficiente dove ci si prepara alla sopravvivenza in un mondo esterno probabilmente pericoloso.E proprio in quest’uovo pronto a schiudersi sembrano vivere le donne ritratte in questi racconti da Margaret Atwood, ognuna di loro, come nella favola di Barbablù, ha una chiave per entrare in una stanza segreta e ha tutta l’intenzione di usarla. Magari per abbandonarsi a reminiscenze seguendo un flusso che le conduce all’idillio di un’ultima lunga estate al riparo dalla vita adulta, trascorsa nei boschi a sfuggire da un fidanzato noioso oppure in un mare dove l’orizzonte è chiuso da ingombranti mercantili. Le Betty e le Loulou di questo mondo, impegolate come sono in complicatissimi ménage domestici, tentano di tenere tutto assieme rimandando l’inevitabile crollo, che sia con un gruppo di poeti sfaccendati che dipendono dall’unica donna della casa o una fragile esistenza fatta di colazioni accanto a un marito fedifrago.In questi momenti in cui la fine dei tempi sembra farsi quotidiana, Atwood è ancora capace di sgretolare il rivestimento di cui sono circonfuse le nostre vite per metterne a nudo tic e manie, paure e slanci.

E’ necessaria l’iscrizione inviando una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com.

Set
1
mar
Settimana di scrittura – workshop gratuiti
Set 1@18:00–Set 5@20:00
Settimana di scrittura - workshop gratuiti

dall’ 1 al 5 settembre 2020

primo turno – martedì 1 settembre – su zoom: 18-20

secondo turno – mercoledì 2 settembre – su zoom: 18-20

terzo turno – giovedì 3 settembre – su zoom: 18-20

quarto turno – venerdì 4 settembre – su zoom: 18-20

quinto turno – sabato 5 settembre – a lìbrati: 10 -12

Settimana di scrittura

workshop gratuiti

tenuti  da

Barbara Buoso

 

 

Lìbrati in collaborazione con la Scuola di scrittura Virginia Woolf organizza dei mini workshop gratuiti di scrittura creativa. Ci si può iscrivere ad un singolo workshop che è della durata di 2 ore complessive ed è rivolto a tutte e tutti coloro che sono appassionati di scrittura, non sono richieste competenze.

L’evento è organizzato per “aprire le porte della nostra scuola” e per conoscerci. I turni dal martedì al venerdì saranno su zoom mentre il turno di sabato mattina sarà in presenza in libreria. I posti sono limitati ed è richiesta la prenotazione all’indirizzo libreriadelledonnepadova@gmail.com indicando nella mail a quale dei cinque turni si desidera partecipare.

Barbara Buoso nata a Rovigo nel 1972, vive e lavora a Padova. Nel 2003 pubblica il suo romanzo d’esordio Aspettami con Croce Editore. Nel 2014, su segnalazione di Emma Dante, pubblica L’ordine innaturale degli elementi (Baldini & Castoldi). Vincitrice con il racconto “Nevicata” del concorso di racconti “Lìbrati e vola” (pubblicato poi nel 2016 nella raccolta “Soffia un vento contrario”, L’Iguana Editrice). E’ uscito a febbraio 2018 il suo ultimo romanzo “E venni al mondo” (Apogeo editore). Insegna scrittura creativa alla Scuola di scrittura Virginia Woolf.

Set
5
sab
Eravamo già distanti – incontro femminista
Set 5@16:00–19:00
Eravamo già distanti - incontro femminista

sabato 5 settembre dalle 16

Associazione Virginia Woolf

Eravamo

gia’

distanti

cosa è stato e cosa sarà:

pensieri e pratiche femministe

nella pandemia

dibattito aperto di condivisione

di riflessioni ed esperienze

con la partecipazione di

Sara Gandini e Tristana Dini

presso: Fornace Carotta –

via Siracusa, 61 Padova

Abbiamo vissuto e stiamo vivendo una situazione difficile ed estremamente complessa.
C’è chi dice che niente sarà più come prima, che questa pandemia non solo cambierà le nostre vite ma ancor più le nostre convinzioni, rimettendo in discussione i valori e la nostra stessa percezione del vivere collettivo. C’è chi sostiene che quanto accaduto abbia segnato una cesura e un cambio di rotta della politica. C’è chi parla di discontinuità e chi invece sottolinea la continuità di scelte e sguardi.
Il nostro incontro vorrebbe tentare di fare una ricostruzione di quanto è accaduto attraverso delle riflessioni che sappiano tenere insieme vita e politica, esperienze individuali e riflessione collettiva. Vorremmo provare insieme ad osservare ciò che è accaduto, il prima e il durante e – magari – immaginare il dopo di questi lunghi mesi.
Il nostro mondo era segnato dalla distanza, non è stata la pandemia ad obbligarci: distanza era infatti lo smantellamento del sistema sanitario che ci ha portato alla situazione drammatica a cui abbiamo assistito. È infatti nelle istituzioni che si crea la comunità, la vicinanza, nelle scuole e negli ospedali, le istituzioni del vivere collettivo. Distanza l’abbiamo vista anche durante la pandemia, la sfiducia che serpeggiava nell’animo di tanti, la polizia ad ogni angolo di strada, non c’è comunità se non c’è fiducia che una comunità sia possibile, fiducia negli altri e il desiderio di costruirla. La drammaticità di quanto accaduto ha messo a rischio cose che davamo per scontate, democrazia, diritti, libertà, parole ora che sembrano aver perso la loro sostanza, e che alcune vorrebbero rideclinare.
Siamo femministe e sappiamo che la comprensione della complessità nasce anche dal confronto tra noi, tra esperienze soggettive e sguardi differenti, perciò rifiutiamo sia le retoriche rassicuranti che raccontano questi mesi come il tempo della cura e della solidarietà, in opposizione al prima, sia le ricostruzioni che vogliono riportare tutto a ideologie, a sovrastrutture, perchè sappiamo che questo significa, irrimediabilmente, perdere la presa sul reale. E noi vogliamo tenerla ben salda, anche quando ci mostra ciò che non vorremmo vedere.
Ci interrogheremo sul nostro stare insieme, sulle relazioni che sono il centro della vita personale e politica, sui conflitti che questa situazione ha mostrato, su quelli che ne verranno esasperati, su cosa significa essere libere, su salute, rischio, democrazia, a partire da noi ma con uno sguardo che ambisca a tenere insieme il mondo e tutte le persone che lo abitano, donne e uomini, bambini ed anziane, ricche e poveri. E lo faremo finalmente in presenza, perchè lo sappiamo, questo sì, con certezza: ci sono tante cose a cui non vogliamo rinunciare e le prime due sono la libertà femminile e le relazioni grazie alla quali essa diventa sostanza nel mondo, trasformandolo.

Sara Gandini, femminista, epidemiologa.

Tristana Dini, femminista e insegnante.

Per iscriversi inviare mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com

Set
6
dom
Dar corpo alle parole. Training intensivo ad alta voce
Set 6@16:00–20:00
Dar corpo alle parole. Training intensivo ad alta voce

Domenica 6 settembre 2020 dalle 16:00 alle 20:00

Dar corpo alle parole

Training intensivo di lettura ad alta voce

con da Carla Stella

Lìbrati, in collaborazione con l’associazione Virginia Woolf, organizza  un training intensivo di lettura ad alta voce, espressiva ed interpretativa.

Lo scopo è migliorare nella propria capacità di rendere vivo un testo in modo che sia davvero comprensibile a chi ascolta, saper creare emozioni, immagini, riflessioni. Il lettore ad alta voce deve essere non solo curioso, ma sensibile alle suggestioni fornite dai testi, lasciare riaffiorare i ricordi e le sensazioni per entrare in empatia con le parole dette.

Obiettivi:

  • Far emergere le potenzialità creative ed espressive della propria voce;
  • Scoprire il piacere di una lettura ad alta voce;
  • Offrire nuovi percorsi creativi alla circolazione della parola;
  • Condividere pensieri, sentimenti ed emozioni in modo profondo e dinamico;
  • Attivare uno strumento di conoscenza più specifica dell’uso dei propri mezzi espressivi.

Contenuti:

  • Analisi dell’autore e dell’opera;
  • Esercizi di lettura espressiva;

A chi è rivolto:

A studenti, docenti, liberi-professionisti e a tutti coloro che desiderano entrare nel vivo di ogni processo comunicativo con competenza e padronanza di tutti i mezzi espressivi, nonché di tutte le chiavi di lettura inerenti una possibile grammatica interpretativa ed espressiva per un uso sempre più consapevole delle proprie potenzialità comunicative.

Costo 50,00 euro (con tessera Virginia Woolf valida per tutto il 2020, costo per la fine dell’anno ridotto a 10,00 euro). Per iscriversi è sufficiente inviare una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com con indicato nell’oggetto “Conferma partecipazione corso Carla Stella”

Carla Stella, attrice professionista, si diploma nel 1987 all’Accademia Regionale Veneta diretta da Arnoldo Foà. In campo cinematografico è stata diretta da registi come Gabriele Salvatores, Marco Bellocchio, Marco Pontecorvo, Enrico Lando, Emilio Briguglio e altri. In televisione ha partecipato a Fiction e programmi su MTV, SKY, RAI1 e RAI 2, CANALE 5. E’ stata protagonista in Spot pubblicitari per campagne nazionali ed internazionali. Dal 2016 lavora come docente all’ Accademia del doppiaggio diretta da Christian Iansante e Roberto Pedicini. Nel 2001 ha vinto il Premio come miglior attrice al Forum Internazionale di Vilnius.