Incontri ed eventi

Restate sempre aggiornati sugli appuntamenti in libreria!


Feb
27
gio
Colette, il gruppo di lettura di Lìbrati
Feb 27@20:30–22:00
Colette, il gruppo di lettura di Lìbrati

Giovedì 27 febbraio 2020

ore 20.30

Colette il gruppo di lettura di Lìbrati

si incontrerà per discutere di

Peter Handke,

Pomeriggio di uno scrittore

 

Dopo la lettura di “Il cuore non si vede” di Chiara Valerio che ha suscitato un vivo dibattito tra le partecipanti del gruppo di lettura sull’interpretazione dei significati della storia, dibattito che andrà avanti in occasione della presentazione con l’autrice l’11 febbraio alle 18,  il gruppo di lettura ha deciso di cimentarsi nella lettura di “Pomeriggio di uno scrittore”, del premio Nobel Peter Handke.

Dalla quarta di copertina:

“Uno scrittore, reduce da un periodo di crisi, s’incammina per la città dopo un pomeriggio di lavoro. Attraversa strade e piazze, giunge alla periferia e rientra a casa quando l’oscurità è già calata. Che accada poco, in queste pagine, è pura apparenza: si tratta del resoconto di un viaggio attraverso il mondo intero. Lo scrittore racconta del suo scrivere e del prezzo che per questo deve pagare, della sua vita e del poco tempo che gli rimane dopo i momenti di più intenso lavoro: una leggera pigrizia, il piacere di girovagare, la distaccata percezione delle cose quotidiane e dei particolari più insignificanti. E tutto rientra nello scrivere: assieme a un dubbio costante, nei confronti di se stesso e degli altri. Sotto il sole pomeridiano, alla luce del crepuscolo e poi dell’oscurità notturna, Peter Handke percorre una lunga strada attraverso la città e attraverso se stesso, offrendo al lettore una profonda riflessione su una letteratura che si alimenta nel concreto rapporto con la realtà”.

Feb
28
ven
Beatrice Hastings – In full revolt
Feb 28@18:00–19:30
Beatrice Hastings - In full revolt

Venerdì 28 febbraio 2020

ore 18

Beatrice Hastings

In full revolt

Interverranno gli autori e curatori

Maristella Diotaiuti

Federico Tortora

caffè letterario Le Cicale Operose – Livorno

Introduce

Antonella Cunico

Siamo liete di presentare il volume “Beatrice Hastings – in full revolt”, edito e a cura del caffè letterario Le Cicale Operose – Livorno.
Si tratta del primo lavoro di raccolta e di traduzione, in Italia e all’estero, delle opere di Beatrice Hastings, intellettuale poliedrica e complessa, giornalista, poetessa, scrittrice. L’antologia comprende poesie, racconti, un romanzo breve, oltre ad articoli politici e femministi pubblicati su riviste letterarie, nonché alcune produzioni e memorie riferite al periodo parigino vissuto con Amedeo Modigliani.
Il volume contiene anche un’analisi sull’intensa vita di Beatrice Hastings e di alcune sue opere, a cura e di Maristella Diotaiuti (Le Cicale Operose), ampi cenni biografici a cura e di Federico Tortora (Le Cicale Operose) e un catalogo ragionato dei ritratti di Beatrice Hastings eseguiti da Amedeo Modigliani, a cura e della Storica dell’arte prof.ssa Anna Maria Panzera. Le traduzioni sono di Matilde Cini.
La bellissima opera “Beatrice Hastings”, raffigurata in copertina, è dell’artista Marek Dutka.
Intervengono: Maristella Diotaiuti (Autrice, curatrice) e Federico Tortora (Autore, curatore).

Federico Tortora  è titolare del caffè letterario “Le Cicale Operose”. È ideatore e promotore degli eventi culturali del caffè letterario. Ha pubblicato “Il testamento di Jenny” Ed. Erasmo (2014).

Maristella Diotaiuti ) è ideatrice, promotrice e curatrice degli eventi culturali del caffè letterario “Le Cicale Operose”. Di formazione universitaria (Lettere Moderne – Federico II). Si occupa di letteratura femminile, di poesia e di ricerca delle autrici dimenticate.

Antonella Cunico, ex insegnante e formatrice sulla differenza di genere, è nata e vive a Vicenza, dove è stata tra le fondatrici dell’associazione Donna chiama Donna. Ha lavorato per la Scuola di Specializzazione per la formazione degli insegnanti del Veneto, tenendo laboratori sulla scrittura delle donne. nel 2009 ha fondato con altre l’associazione femminileplurale, promuovendo iniziative sul pensiero e sulle pratiche politiche delle donne. Consulente in ricerca didattica e formativa, ha recentemente partecipato alla stesura del volume collettaneo L’Ecofemminismo in Italia, le radici di una rivoluzione necessaria, Il Poligrafo, 2017.

Ingresso libero

Mar
3
mar
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1920 -1924
Mar 3@17:00–18:00
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1920 -1924

Martedì 3 marzo 2020

dalle 17.00 alle 18.00

Thé letterario

Virginia Woolf, la vita e i diari

gli anni 1920-1924

L’associazione Virginia Woolf organizza un nuovo ciclo di incontri del thé letterario.

Il nuovo thé letterario è dedicato alla vita di Virginia Woolf, attraverso un percorso che va dalle biografie alle lettere ai diari. Nell’incontro parleremo della vita dell’autrice inglese dagli anni 1920 al 1924. Virginia Woolf ha avuto una vita intensa ed appassionata che vale la pena conoscere anche per comprendere meglio le sue immense e fondamentali opere.

Ingresso 5 euro (con tessera Virginia Woolf 2020, costo 20,00 euro).

Qui il programma completo.

Mar
5
gio
Essere libere: le conseguenze dell’autostima
Mar 5@18:00–19:30
Essere libere: le conseguenze dell'autostima

giovedì 5 marzo 2020

ore 18.00

Essere libere.

Le conseguenze dell’autostima

(personali e politiche)

pratiche di vita quotidiana

 

Giovedì 6 febbraio ci siamo incontrate per il primo incontro dedicato alla pratica di vita quotidiana dell’autostima. Ci siamo domandate in che modo libertà e autostima siano connesse e quali siano -concretamente – le cose che l’autostima permette di fare. Autostima è libertà di….?

Ci siamo chieste cosa la mancanza di autostima produca nelle nostre vite in termini di privazione di libertà: cosa non riusciamo a fare quando manchiamo di autostima?

Riflettendo su questo abbiamo intuito che l’autostima è un problema che ha ricadute sia personali che relazionali, che, quindi, politiche.

Se abbiamo autostima, ci siamo dette, possiamo apprezzare le differenze, riconoscere l’altro/a, possiamo fronteggiare i conflitti senza esserne distrutte, possiamo dire dei ‘no’ (e dei ‘si’ consapevoli), non temiamo i cambiamenti, non dipendiamo dagli altri, possiamo accettare i limiti e apprezzare le nostre fragilità, possiamo osare.

Se abbiamo autostima non ci dobbiamo mascherare, possiamo andare contro le convenzioni. S abbiamo autostima sappiamo gestire le emozioni (paura, rabbia), possiamo avere relazioni amorevoli e anche saper stare da sole. Con l’autostima possiamo assumerci delle responabilità ed essere ambiziose. L’autostima è anche possibilità di essere creative.

Ci siamo dette che l’autostima non è una conquista una volta per tutte, ma può variare.

Tanti sono gli aspetti emersi. Nell’incontro di marzo cercheremo di focalizzarci su che cos’è l’autostima e cosa possiamo fare per aumentarla mettendo in luce le azioni personali e politiche che possiamo mettere in campo nella nostra strada verso la libertà.

Mar
7
sab
Dal matto al mondo. Viaggio poetico nei tarocchi
Mar 7@17:30–19:00
Dal matto al mondo. Viaggio poetico nei tarocchi

sabato 7 marzo 2020

ore 17.30

Dal matto al mondo.

Viaggio poetico nei tarocchi

di

Francesca Matteoni

Introduce

Ilaria Durigon

Francesca Matteoni conduce laboratori di tarocchi, scrittura e immaginazione. Ha pubblicato vari libri di poesia, fra cui Artico (Crocetti 2005), Tam Lin e altre poesie (Transeuropa 2010), Acquabuia (Aragno 2014) e il romanzo Tutti gli altri (Tunué, 2014). Scrive saggi di storia e folklore. È redattrice di Nazione Indiana.

Mar
14
sab
La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe
Mar 14@11:00–13:00
La carta coperta. L'inconscio nelle pratiche femministe

Sabato 14 marzo 2020

ore 11.00

Femminismo e psicoanalisi

In occasione dell’uscita del libro

“La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe”

Intervengono le autrici

Annarosa Buttarelli

Manuela Fraire

Introducono

Ilaria Durigon

Valentina Ricci

Valentina Ricci vive a Padova. Dopo il dottorato in filosofia teoretica conseguito presso l’università patavina, nel 2011 si è trasferita negli Stati Uniti, dove si è dedicata alla ricerca nell’ambito della filosofia politica con particolare attenzione alle filosofie femministe e alle questioni razziali, conseguendo un secondo dottorato con una tesi sul tema della violenza. Ha tenuto corsi di filosofia e scrittura presso la University of California e lavorato come traduttrice di testi accademici. Tornata in Italia nel 2018, attualmente lavora presso una società scientifica dove, tra le altre cose, ha avviato un progetto per la diversità e l’inclusione.
Mar
15
dom
Dar corpo alle parole. Training intensivo ad alta voce
Mar 15@10:00–14:00
Dar corpo alle parole. Training intensivo ad alta voce

Domenica 15 marzo 2020 dalle 10:00 alle 14:00

Dar corpo alle parole

Training intensivo di lettura ad alta voce

con da Carla Stella

Lìbrati, in collaborazione con l’associazione Virginia Woolf, organizza  un training intensivo di lettura ad alta voce, espressiva ed interpretativa.

Lo scopo è migliorare nella propria capacità di rendere vivo un testo in modo che sia davvero comprensibile a chi ascolta, saper creare emozioni, immagini, riflessioni. Il lettore ad alta voce deve essere non solo curioso, ma sensibile alle suggestioni fornite dai testi, lasciare riaffiorare i ricordi e le sensazioni per entrare in empatia con le parole dette.

Obiettivi:

  • Far emergere le potenzialità creative ed espressive della propria voce;
  • Scoprire il piacere di una lettura ad alta voce;
  • Offrire nuovi percorsi creativi alla circolazione della parola;
  • Condividere pensieri, sentimenti ed emozioni in modo profondo e dinamico;
  • Attivare uno strumento di conoscenza più specifica dell’uso dei propri mezzi espressivi.

Contenuti:

  • Analisi dell’autore e dell’opera;
  • Esercizi di lettura espressiva;

A chi è rivolto:

A studenti, docenti, liberi-professionisti e a tutti coloro che desiderano entrare nel vivo di ogni processo comunicativo con competenza e padronanza di tutti i mezzi espressivi, nonché di tutte le chiavi di lettura inerenti una possibile grammatica interpretativa ed espressiva per un uso sempre più consapevole delle proprie potenzialità comunicative.

Costo 50,00 euro (con tessera Virginia Woolf valida per tutto il 2020, costo 20,00 euro). Per iscriversi è sufficiente inviare una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com con indicato nell’oggetto “Conferma partecipazione corso Carla Stella”

Carla Stella, attrice professionista, si diploma nel 1987 all’Accademia Regionale Veneta diretta da Arnoldo Foà. In campo cinematografico è stata diretta da registi come Gabriele Salvatores, Marco Bellocchio, Marco Pontecorvo, Enrico Lando, Emilio Briguglio e altri. In televisione ha partecipato a Fiction e programmi su MTV, SKY, RAI1 e RAI 2, CANALE 5. E’ stata protagonista in Spot pubblicitari per campagne nazionali ed internazionali. Dal 2016 lavora come docente all’ Accademia del doppiaggio diretta da Christian Iansante e Roberto Pedicini. Nel 2001 ha vinto il Premio come miglior attrice al Forum Internazionale di Vilnius.

Mar
17
mar
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1925 -1930
Mar 17@17:00–18:00
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1925 -1930

Martedì 17 marzo 2020

dalle 17.00 alle 18.00

Thé letterario

Virginia Woolf, la vita e i diari

gli anni 1925-1930

L’associazione Virginia Woolf organizza un nuovo ciclo di incontri del thé letterario.

Il nuovo thé letterario è dedicato alla vita di Virginia Woolf, attraverso un percorso che va dalle biografie alle lettere ai diari. Nell’incontro parleremo della vita dell’autrice inglese dagli anni 1925 al 1930. Virginia Woolf ha avuto una vita intensa ed appassionata che vale la pena conoscere anche per comprendere meglio le sue immense e fondamentali opere.

Ingresso 5 euro (con tessera Virginia Woolf 2020, costo 20,00 euro).

Qui il programma completo.

Mar
20
ven
“Da donna a donna” di Mery Nordio e Anna Sambo
Mar 20@18:00–19:30
"Da donna a donna" di Mery Nordio  e Anna Sambo

Venerdì 20 marzo 2020

ore 18.00

Presentazione di

“Da donna a donna”

di Mery Nordio e Anna Sambo

letture di

 Caterina Riccomini

Daniela Zangara

Cristina Maffia

(Compagnia Teatro delle Ortiche di Padova)

musica di

Chiara Voltolina all’handpan

edito da

Le Mezzelane Casa Editrice

Due donne, Anna e Mery, dialogano tra loro nell’intento di rappresentare l’universo femminile. Il loro è un viaggio, un percorso interiore, che parte dalla confusione del proprio inconscio fino ad arrivare a uno stato di coscienza da cui emerge l’individuo in grado di compiere scelte. Il libro, introdotto da un racconto di Anna e concluso da un altro racconto, quello di Mery, si divide in quattro parti, ciascuna introdotta da una figura femminile mitologica.

Nella prima, Afrodite, dea greca dell’amore, fa da filo conduttore a poesie che hanno l’amore come tema. Nella seconda, Gea, la dea Madre “che originò nel Caos generando il Cielo e tutta la bellezza” introduce poesie dedicate alla vita e alla bellezza di essere madre, ma anche alla sofferenza derivante da una maternità negata.

Il mito di Filomela, nella terza parte, introduce liriche che hanno come tema principale la figura della donna in una società in cui è spesso oggetto d’amore, sublimata, santificata, ma anche, altrettanto spesso, vittima di violenze, soprusi, ingiustizie. L’ultima parte del libro contiene poesie introdotte da Eos, l’Aurora. Il libro, che inizia con un inno all’amore, si chiude con un inno alla speranza di un nuovo giorno. Da “Donna a donna” è un libro dove c’è posto per ogni donna, perché ogni donna può ritrovarvi una parte di sé.

Mery Nordio è nata a Chioggia, dove vive e lavora come insegnante elementare. Appassionata di arti visive e poesia, scrive da sempre. Alcune sue liriche sono state pubblicate in antologie letterarie e ha vinto alcuni premi letterari. Ha pubblicato le sillogi: “Come segmenti d’anima…” (2008), “Controversi”, in collaborazione col poeta Evandro Della Serra (2012), “Di sassi e di Sabbia” (2013),“… e lo chiamano tramonto”, di nuovo in collaborazione con Evandro Della Serra (2014). Realizza recital e reading e collabora con artisti locali alla realizzazione di mostre e manifestazioni culturali letterarie.

Anna Sambo è nata a Chioggia, dove vive e lavora come insegnante di scuola primaria. Inizia il suo percorso di scrittrice dedicandosi soprattutto al racconto breve e a testi per l’infanzia, da pochi anni si è appassionata anche alla poesia. Ha vinto diversi premi sia nella categoria “racconto” sia nella categoria “poesia” e alcune sue opere sono comparse in diverse antologie.

 

Mar
27
ven
L’anfora di Hushang Moradi Kermani
Mar 27@18:00–19:30
L'anfora di Hushang Moradi Kermani

Venerdì 27 marzo 2020

ore 18.00

Presentazione di

“L’anfora”

di Hushang Moradi Kermani

a cura di

Daniela Meneghini

illustrazioni di

Chiara Peruffo

Introduce

Antonella Cunico

Un giovane maestro, assegnato alla scuola di un villaggio, si trova alle prese con un problema semplice ma di imprevedibile e complessa soluzione: la vecchia anfora della scuola, da cui i bambini bevevano durante la ricreazione, si è rotta e questo fatto, in apparenza modesto, coinvolgerà tutti gli abitanti in un’appassionante e sorprendente ricerca della soluzione più efficace. Un’incredibile e ironica varietà di sviluppi narrativi coinvolge il lettore dalla prima all’ultima pagina, il fantastico si mescola al reale, la semplicità alla poesia, la scrittura alla vita.

Hushang Moradi Kermani, nato nel 1944 a Sirch, un villaggio della regione di Kerman, è riconosciuto come uno dei maggiori scrittori iraniani contemporanei. Allevato dai nonni dopo la morte della madre, ricevette un’educazione ricca di narrazioni popolari e di letture classiche, grazie ai nonni e allo zio che era il maestro del villaggio e il cui personaggio non è certo estraneo al maestro del racconto dell’Anfora. Dopo la scuola secondaria, frequentò l’Accademia di Arte Drammatica a Tehran e successivamente conseguì la laurea in lingua inglese. Dopo gli studi, lavorò alla radio per poi dedicarsi quasi esclusivamente alla scrittura.

Daniela Meneghini insegna lingua e letteratura persiana presso l’università Ca’ Foscari di Venezia. E’ autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e di diverse traduzioni fra cui la prima versione integrale del famoso poema Khosrow e Shirin di Nezami Ganjavi (1141-1209), il più importante ‘storia d’amore’ della letteratura persiana classica.

Chiara Peruffo è laureata in storia dell’arte: bibliotecaria e allieva della Scuola Internazionale d’illustrazione di Sarmede, collabora come illustratrice a varie pubblicazioni.

Antonella Cunico, ex insegnante e formatrice sulla differenza di genere, è nata e vive a Vicenza, dove è stata tra le fondatrici dell’associazione Donna chiama Donna. Ha lavorato per la Scuola di Specializzazione per la formazione degli insegnanti del Veneto, tenendo laboratori sulla scrittura delle donne. nel 2009 ha fondato con altre l’associazione femminileplurale, promuovendo iniziative sul pensiero e sulle pratiche politiche delle donne. Consulente in ricerca didattica e formativa, ha recentemente partecipato alla stesura del volume collettaneo L’Ecofemminismo in Italia, le radici di una rivoluzione necessaria, Il Poligrafo, 2017.

Ingresso libero.

 

Mar
28
sab
Esercizi di stile – laboratorio di scrittura
Mar 28@10:00–Mar 29@17:00
Esercizi di stile - laboratorio di scrittura

Sabato 28 e domenica 29 marzo 2020

dalle 10 alle 13, dalle 14 alle 17

Esercizi di stile

laboratorio di scrittura

con

Barbara Buoso

Nel laboratorio intensivo “esercizi di stile” verra’ sviluppato’ il tema della scrittura dal punto di vista dello stile. Attraverso il confonto con i testi di grandi autrici e grandi autori che sperimentano stili diversi analizzeremo come le storie possono essere scritte. Le parole scelte, l’aggettivazione, la punteggiatura, il registro, il ritmo, i silenzi, sono tutti elementi che rendono una voce unica e riconoscibile.

Proporremo esercizi per provare a sintonizzarci su forme e stili di scrittura diversi mettendoli in pratica in testi di invenzione.

Proveremo poi a individuare per ciascun partecipante le caratteristiche naturali di scrittura e a guidare ciascuno, secondo quelli che sono i suoi contenuti di scrittura, a scoprire la sua voce, il suo modo personale di scrivere.

Il corso costa 140,00 euro (con tessera Virginia Woolf 2020 costo 20,00).

Per iscriversi è necessario inviare una mail con oggetto “conferma iscrizione esercizi di stile” indicando nella mail il proprio numero di cellulare.

 

*i posti sono limitati*

Barbara Buoso, nata a Rovigo nel 1972, vive e lavora a Padova. Nel 2003 pubblica il suo romanzo d’esordio “Aspettami” con Croce Editore. Nel 2014, su segnalazione di Emma Dante, pubblica “L’ordine innaturale degli elementi “(Baldini & Castoldi). Vincitrice con il racconto “Nevicata” del concorso di racconti “Lìbrati e vola” (pubblicato poi nel 2016 nella raccolta “Soffia un vento contrario”, L’Iguana Editrice). E’ uscito a febbraio 2018 il suo ultimo romanzo “E venni al mondo” (Apogeo editore). Insegna scrittura creativa alla Scuola di scrittura Virginia Woolf.

Emily Dickinson, La mia lettera al mondo
Mar 28@17:30–19:00
Emily Dickinson, La mia lettera al mondo

Sabato 28 marzo 2020

ore 17.30

Emily Dickinson

La mia lettera al mondo

(Interno poesia)

sarà presente il curatore

Andrea Sirotti

Introduce

Ilaria Durigon

L’amata e universalmente riconosciuta Emily Dickinson pubblicata in un’edizione che riunisce il meglio della vasta produzione poetica della celebre poetessa americana. La mia lettera al mondo, antologia con testi a fronte tradotti e curati da Andrea Sirotti, offre uno sguardo inedito sulla scrittura e i grandi temi dickinsoniani: l’amore, la morte, il silenzio, la natura, l’altro, l’America, il mondo letterario. Come osserva lo stesso Sirotti nella prefazione, tale inedita traduzione “aspira a farsi portatrice di una fedeltà, ma non al significato e nemmeno alla forma, quanto piuttosto all’assertività e all’autorevolezza di una voce poetica unica”.

Andrea Sirotti è nato a Firenze, dove insegna lingua e letteratura inglese. Si occupa soprattutto di poesia contemporanea femminile e post-coloniale, e fa parte delle redazioni di «Semicerchio», rivista di poesia comparata (http://www.unisi.it/semicerchio/); di «El Ghibli», rivista online di letteratura della migrazione (http://www.el-ghibli.provincia.bologna.it/) e di «Interno Poesia», blog e casa editrice per la promozione della poesia (http://internopoesia.com/). Dal 1999 svolge l’attività di traduttore letterario, soprattutto di poesia e di narrativa postcoloniale. Tra gli autori tradotti Carol Ann Duffy, Sujata Bhatt, Margaret Atwood, Karen Alkalay-Gut, Eavan Boland, Sally Read, Hisham Matar, Hari Kunzru, Lloyd Jones, Alexis Wright, Aatish Taseer e Chimamanda Ngozi Adichie.

Evento organizzato in collaborazione con Irruzioni festival.

Ingresso gratuito.

Mar
31
mar
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1931 -1935
Mar 31@17:00–18:00
Thé letterario: Virginia Woolf, la vita e i diari, anni 1931 -1935

Martedì 31 marzo 2020

dalle 17.00 alle 18.00

Thé letterario

Virginia Woolf, la vita e i diari

gli anni 1931-1935

L’associazione Virginia Woolf organizza un nuovo ciclo di incontri del thé letterario.

Il nuovo thé letterario è dedicato alla vita di Virginia Woolf, attraverso un percorso che va dalle biografie alle lettere ai diari. Nell’incontro parleremo della vita dell’autrice inglese dagli anni 1931 al 1935. Virginia Woolf ha avuto una vita intensa ed appassionata che vale la pena conoscere anche per comprendere meglio le sue immense e fondamentali opere.

Ingresso 5 euro (con tessera Virginia Woolf 2020, costo 20,00 euro).

 

Qui il programma completo.