Incontri ed eventi

Restate sempre aggiornati sugli appuntamenti in libreria!


Mag
22
Dom
Il respiro della lettura: workshop di lettura ad alta voce
Mag 22@10:00–13:00
Il respiro della lettura: workshop di lettura ad alta voce
Domenica 22 maggio 2022
dalle 10:00 alle 13:00

Il respiro della lettura

workshop di lettura ad alta voce

con 

Carla Stella

Lìbrati, in collaborazione con l’associazione Virginia Woolf, organizza un training intensivo di lettura ad alta voce, espressiva ed interpretativa.
Lo scopo è migliorare nella propria capacità di rendere vivo un testo in modo che sia davvero comprensibile a chi ascolta, saper creare emozioni, immagini, riflessioni. Il lettore ad alta voce deve essere non solo curioso, ma sensibile alle suggestioni fornite dai testi, lasciare riaffiorare i ricordi e le sensazioni per entrare in empatia con le parole dette.
Obiettivi:
Far emergere le potenzialità creative ed espressive della propria voce;
Scoprire il piacere di una lettura ad alta voce;
Offrire nuovi percorsi creativi alla circolazione della parola;
Condividere pensieri, sentimenti ed emozioni in modo profondo e dinamico;
Attivare uno strumento di conoscenza più specifica dell’uso dei propri mezzi espressivi.
Contenuti:
Analisi dell’autore e dell’opera;
Esercizi di lettura espressiva;
A chi è rivolto:
A studenti, docenti, liberi-professionisti e a tutti coloro che desiderano entrare nel vivo di ogni processo comunicativo con competenza e padronanza di tutti i mezzi espressivi, nonché di tutte le chiavi di lettura inerenti una possibile grammatica interpretativa ed espressiva per un uso sempre più consapevole delle proprie potenzialità comunicative.
Costo 50,00 euro
Il corso è riservato ai soci dell’associazione Virginia Woolf, la cui iscrizione annuale per il 2022 costa 20,00 euro.

Per iscriversi è sufficiente inviare una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com con indicato nell’oggetto “Conferma partecipazione corso Carla Stella”.

Carla Stella, attrice professionista, si diploma nel 1987 all’Accademia Regionale Veneta diretta da Arnoldo Foà. In campo cinematografico è stata diretta da registi come Gabriele Salvatores, Marco Bellocchio, Marco Pontecorvo, Enrico Lando, Emilio Briguglio e altri. In televisione ha partecipato a Fiction e programmi su MTV, SKY, RAI1 e RAI 2, CANALE 5. E’ stata protagonista in Spot pubblicitari per campagne nazionali ed internazionali. Dal 2016 lavora come docente all’ Accademia del doppiaggio diretta da Christian Iansante e Roberto Pedicini. Nel 2001 ha vinto il Premio come miglior attrice al Forum Internazionale di Vilnius
Mag
25
Mer
Così per sempre di Chiara Valerio
Mag 25@18:30–20:00
Così per sempre di Chiara Valerio

Mercoledì 25 maggio 2022

ore 18.30

Presentazione

Così per sempre

di

Chiara Valerio

Intervengono insieme all’autrice

Emanuele Zinato

Morena Marsilio

 

L’uomo sulla terrazza è antico quasi come la città che sta guardando. Il suo gatto Zibetto, piú nero di tutti i gatti neri, come lui conosce troppe storie. L’uomo è il conte Dracula. Ama la scienza, la fragilità degli esseri umani, e una donna dal viso sempre uguale. Nel 1897 la storia d’amore con Mina Harker non è finita: per chi non è piú legato allo scorrere del tempo, nulla può mai finire. Oggi lui sta a Roma, che è una città eterna, e lei vive a Venezia, che è una città immortale. L’eternità e l’immortalità sono due cose diverse, Dracula l’ha capito e Mina no. Sarà pur vero che l’odio è anche amore, ma dove l’amore cerca passione l’odio chiede vendetta.

Giacomo Koch è il nome del conte Dracula quando questa storia comincia. Mina Harker, la donna a causa della quale stava per essere ucciso, è sfuggita alla morte, ora si chiama Mina Monroy ed è lei stessa un vampiro. Il loro gatto Zibetto può arrampicarsi anche per dieci piani e porta alle zampe anteriori due vistosi anelli d’oro, per l’esattezza due fedi nuziali. Questa storia, ambientata oggi tra Roma e Venezia, attraversa i secoli e affonda le sue radici alla fine dell’Ottocento, quando il conte Dracula lascia la Transilvania per trasferirsi in Occidente. È allora che ha preso il nome di Giacomo Koch e ha cominciato a interessarsi alla professione medica, ed è oggi che lavora come anatomopatologo all’ospedale Fatebenefratelli. Attraversando la grande stagione delle scienze, Giacomo ha capito molte cose. La prima è che tutto ciò che scorre è nutrimento, non solo il sangue, per quanto il sangue umano rappresenti ancora il suo cibo preferito. Ha capito che non si può vincere la nostalgia per i prodigiosi limiti dei viventi, e che grazie alla forza di gravità ogni uomo e ogni donna.

Emanuele Zinato insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università degli Studi di Padova. Ha curato l’opera completa, con apparato critico-filologico, degli scritti di Paolo Volponi: Poesie 1947-1994 (Einaudi, 2001) e Romanzi e prose (Einaudi, 2002-2003). Fra le sue ultime pubblicazioni: un saggio sulla retorica dei testi scientifici italiani settecenteschi (Il vero in maschera. Dialogismi galileiani , Liguori, 2003); un testo sulla critica letteraria italiana (Le idee e le forme. La critica italiana dal 1900 ai nostri giorni , Carocci, 2010); uno studio sulla relazione fra letteratura e modernizzazione in alcuni scrittori del secondo novecento italiano: Fortini, Calvino, Morante, Sciascia (Letteratura come storiografia? Mappe e figure della mutazione italiana , Quodlibet, 2015.

Morena Marsilio è dottore di ricerca in Italianistica con una tesi dal titolo Modi e forme dell’invenzione. Strategie finzionali e costanti tematiche nella narrativa dell’estremo contemporaneo (1995-2016). Ha pubblicato articoli e saggi sulle poetiche degli anni Zero in riviste come L’Ulisse, La critica sociologica, Richard e Piggle; si è occupata in particolar modo dello spatial turn, della rappresentazione del lavoro e della rappresentazione dell’infanzia, nonché di didattica della letteratura contemporanea.

Giu
4
Sab
L’arte del sogno: ritiro di meditazione e scrittura onirica
Giu 4@9:00–Giu 5@18:00
L'arte del sogno: ritiro di meditazione e scrittura onirica

Sabato 4 giugno 2022 dalle 9.00

a Domenica 5 giugno alle 18.00

L’arte del sogno

Ritiro di meditazione e scrittura onirica

con

Claudia Brigato

Lara Muraro

Presso: Tenuta La Comuna

 

Nella formidabile cornice naturalistica della Tenuta La Comuna, oasi di pace e serenità nel cuore della campagna veneta, proponiamo un weekend esperienziale di meditazione e scrittura dedicato all’arte dei sogni.

Immersi nel silenzio e nell’energia della natura ci prenderemo cura del corpo e della mente con sessioni giornaliere di meditazione e scrittura di sé.

Nei sogni si esprimono le emozioni arcaiche che appartengono all’essere profondo, alla radice dell’intimità. Il nostro sentire emerge in immagini che hanno in sé la forza di una visione improvvisa.

Lezioni di scrittura sui sogni:

Le emozioni si fanno e danno attraverso gli elementi naturali di cui è fatta la sostanza del mondo. Secondo i Veda i cinque elementi influenzano la nostra struttura fisica e psichica. La prevalenza di determinati elementi decide la nostra costituzione fisica, mentale ed emozionale. Esplorare i paesaggi notturni che ci appartengono diventa un viaggio cosmogonico di sorpresa e meraviglia da far accadere e liberare in scrittura. L’esperienza meditativa restituirà il necessario silenzio che precede ogni messa in parola del mondo che siamo e abitiamo. In questo ritiro Invitiamo le persone all’auto-osservazione, all’osservazione degli elementi nel corpo, nella mente e nelle emozioni. Nel percorso incontreremo la rabbia, la paura, la gelosia e la passione nel loro farsi aria, acqua, terra, fuoco e per ciascuno proveremo a trasformare in energia creativa l’incontro.

Lezioni di Yoga e Meditazione della Tradizione Himalayana:

Faremo insieme esperienza di momenti di condivisione, ci immergeremo nella scoperta e nell’ascolto del movimento del nostro corpo, osserveremo le sensazioni all’interno e all’esterno di noi. Attraverso il movimento e l’esperienza delle le posture del corpo, andremo ad assaporare il silenzio ed il piacere del nostro semplice esserci. Tutte le pratiche yoga, pranayama e meditazione aiutano a sbloccare le tensioni del corpo fisico e a liberare le emozioni mentre a livello energetico sottile mirano a liberare i canali energetici e preparare il corpo alla pratica meditativa secondo la Tradizione Himalayana di Swami Rama.

Dove:  Tenuta La Comuna Via G. Pascoli, 16 – 35040 Vescovana (PD)

Costo tutto incluso (pernottamento, pasti e lezioni): 350,00 euro

Posti limitati.

Per iscrizioni scrivere a libreriadelledonnepadova@gmail.com

Claudia Brigato si è laureata in Filosofia all’Università di Padova. Successivamente ha conseguito una specializzazione in Pedagogia Clinica presso l’ISFAR di Firenze. Si è occupata di didattica trasversale e di formazione transgenerazionale per enti privati e pubblici. Dal 2015 segue percorsi di scrittura onirica dedicandosi allo studio dei sogni come eventi espressivi e creativi.

Lara Muraro è insegnante di Yoga e Meditazione, terapista in Ayurveda e Naturopata. Ha frequentato la Scuola di Medicina Ayurvedica “Ayurvedic Point di Milano”, l’Himalayan Institute di Firenze, diplomandosi come Insegnante Yoga e Meditazione della Tradizione Himalayana di Swami Rama e Swami Veda Bharati. Ha frequentato inoltre MB-EAT (Mindfulness Based Eating Awareness Training) presso la Mindful Eating Training con Andrea Lieberstein per offrire percorsi di consapevolezza e conoscenza di sé nel rapporto con il cibo e il proprio corpo. Insegna Yoga e meditazione, offre percorsi di Ayurveda, stile di vita, cucina ayurvedica e percorsi di Mindful Eating, alimentazione consapevole. A dicembre 2018 ha completato il Master universitario di I livello “Meditazione e Neuroscienze” presso l’Università di Udine.

Giu
14
Mar
Colette – gruppo di lettura
Giu 14@20:30–22:30
Colette - gruppo di lettura
Martedì 14 giugno  su Zoom
Giovedì 16 giugno in presenza
dalle 20.30

Colette, il gruppo di lettura di Lìbrati

si incontra su

Elias Portolu

di

Grazia Deledda
(Utopia Editore)
Quarta di copertina:
Dopo aver trascorso un periodo in carcere, il giovane Elias rientra nella sua isola d’origine, la Sardegna. La Barbagia e i suoi orizzonti bucolici hanno profondamente segnato il carattere del ragazzo. E il suo destino: lavorare nell’ovile di casa, assieme ai genitori e ai fratelli, ritrovando la serenità di altri tempi. I giorni scorrono ed Elias si innamora perdutamente della moglie di suo fratello Pietro, Maddalena, che sembra ricambiare il sentimento. La donna rimane incinta di Elias e il giovane, sconvolto dal senso di colpa, decide di diventare sacerdote. La famiglia è, però, scossa da un terribile lutto. Elias è a un passo dai voti, Maddalena lo prega di restarle accanto e di crescere il neonato insieme a lei. Gli esiti, come sempre accade nei romanzi di Deledda, sono imprevedibili.
Per iscriversi agli incontri, o su zoom o in presenza, inviare una mail a libreriadelledonnepadova@gmail.com. I posti sono limitati.